L’Imoco lancia l’allarme Palazzetti con l’incognita delle gare a porte chiuse

Posted On By redazione

Come scrive il Gazzettino di Treviso, l’Imoco è preoccupata per i suoi tifosi e della ripresa dei match ufficiali a porte chiuse per motivi sanitari. “Un tema drammatico” secondo Garbellotto. Perché? “Ogni società ha una parte di sponsor che arrivano dalla proprietà, una di appassionati che desiderano vedere la squadra dal vivo e un’altra di imprese che “investono” in un palazzetto dove il proprio marchio può essere visto da migliaia di potenziali clienti a ogni partita. Se si dovesse giocare a porte chiuse per più di un paio
di mesi si rischierebbero di perdere questi ultimi due tipi di sponsor, perché chi vuole vedere da vicino la squadra non potrebbe farlo e chi mira agli spettatori dei palazzetti non li avrebbe”.

Chi soffrirà di più in questo caso? Secondo Garbellotto “le piccole società che stanno in piedi grazie al volontariato si salveranno, e probabilmente le grandi società riusciranno a barcamenarsi. A soffrire di più potrebbero essere le società che stanno nel mezzo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *