Casalmaggiore nel caos, è rottura con il main sponsor Pomì

Posted On By redazione

Caos in casa Calsamaggiore. Il main sponsor Pomì, salvo clamorosi ripensamenti, non farà più parte del progetto targato Vbc Casalmaggiore.
Una rottura che, in un periodo già tormentato come quello post Covid 19, pone per la prima volta una vera deadline per Casalmaggiore. “Il termine
per le iscrizioni è il 13 luglio ­commenta il presidente della Vbc Massimo Boselli Botturi al quotidiano La Provincia – , è chiaro che dovremo avere qualche garanzia in più entro fine mese”.

“Il rifiuto di Pomi di proseguire nella sponsorizzazione ci sorprende perché ci aspettavamo che in un momento cosi difficile l’azienda che ha dato il nome alla squadra, con profitto, in tutti questi anni, facesse sentire ancor di più il proprio sostegno. Siamo convinti di aver sempre dato alle aziende e ai marchi che si sono legati alla nostra società ottimi riscontri in termini di
valorizzazione del brand e del marketing aziendali. Siamo una realtà che conta molto sul valore della territorialità e del la bontà dei progetti che abbiamo sempre messo in campo. Ad ogni modo ringraziamo il Consorzio per l’apporto di questi dieci anni. Ora serve qualcuno che voglia investire. Abbiamo ottenuto buoni riscontri dalle aziende che ci hanno sempre
sostenuto e questo ci fa ben sperare, ma è chiaro che serva un intervento importante. Non chiediamo beneficenza, non l’abbiamo mai fatto. Non parliamo di cifre spropositate perché i costi sono ridotti rispetto alle
passate stagioni ed abbiamo trovato buona disponibilità da parte di tutti gli interlocutori per poter contenere le spese della prossima stagione. Certo
però che serva qualcuno disposto ad investire nella nostra realtà, consapevole dei nostri valori e della bontà del nostro progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *