Sorelle Ramonda Ipag: buona la seconda, tre punti a Montale

Sorelle Ramonda Ipag: buona la seconda, tre punti a Montale

EXACER MONTALE-SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO 1-3 (23-25; 25-21; 20-25; 23-25)

[Durata set: 30’, 27’, 30’, 30’; tot. 1h57’]

EXACER MONTALE: Pincerato 3, Bellini 3, Brina 12, Rubini 14, Gentili 8, Fronza 13, Bici (L1), Giovannini 5, Blasi 0, Sandoni 0, Luketić 17, Buffagni 0, Migliorini ne, Tosi (L2) ne. All. Ivan Tamburello.

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Scacchetti 2, Carletti 16, Battista 10, Trevisan 12, Bovo 11, Bartolini 17, Zardo (L), Oggioni 0, Frison 0, Tosi ne, Rosso ne, Barbiero ne. All. Alessandro Beltrami.

ARBITRI: Deborah Proietti; Alessandro Somansino.

NOTE – Spettatori 400 circa. Exacer Montale: 3 Ace, 6 Battute sbagliate, 8 Muri; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: 1 Ace, 7 Battute sbagliate, 14 Muri.

Trasferta vittoriosa da tre punti per le ragazze del Sorelle Ramonda Ipag, in casa del Exacer pallavolo Montale, nella seconda giornata del girone salvezza.

Sbaraglia subito il muro avversario Trevisan ed è 0-1. Porta invece la firma di Battista il punto numero sei (3-6) e le castellane macinano punti facendosi poi riagguantare sul 7-7. E’ un testa a testa (9-9) che rivede poi il Sorelle Ramonda Ipag riportarsi nuovamente in vantaggio 9-12 grazie a un muro di Carletti e Tamburello chiama il primo time-out. Trevisan sugli scudi allunga a + 4 (11-15), ma Montale si riavvicina nuovamente e sul 13-15 Beltrami interrompe il gioco. Un muro e difesa ben organizzato portano le rossonere sul 17-21 e a chiudere il primo parziale con una fast di Bovo (23-25).

E’ subito vantaggio Montecchio 0-2, ma Montale si riporta in parità 2-2. Bartolini ferma Luketic a muro (2-4), ma le padrone di casa si portano a +2 con un muro di Brina (6-4). Il set torna in equilibrio sull’8-8 con le avversarie che, a questo punto, ingranano la quarta e si portano sul 12-9. Beltrami è costretto a chiamare time-out. Bovo interrompe la serie positiva dell’Exacer con un primo tempo (13-11), ma le modenesi non mollano e vanno a + 4 (16-12). Il Sorelle Ramonda accorcia le distanze 21-19, ma Montale chiude il set 25-21.

Comincia in salita il terzo parziale per Scacchetti e compagne sotto 4-1 con Beltrami che corre subito ai ripari chiamando time-out. L’interruzione di gioco porta consiglio e il Sorelle Ramonda Ipag ritrova la parità (4-4). Un nuovo vantaggio delle padrone di casa (9-4) viene interrotto da Trevisan che pianta la palla in diagonale stretta (9-5). E’ 12-12 con un contrasto a muro vinto da Bovo e la panchina di Montale chiama time out. Le castellane vanno a + 3 (13-16) con un attacco di Carletti ma si fanno nuovamente riagganciare sul 16-16. Nuovo allungo delle rosso nere con Battista prima (18-21) e Bartolini poi (18-22) che quindi lascia il posto a Frison in battuta. Battista chiude un set in rimonta 25-20.

Nel quarto parziale Montecchio parte bene (1-4) e aumenta ulteriormente il proprio vantaggio con un muro al centro di Bartolini su una seconda linea di Luketic (3-8). Una serie di errori in attacco da parte dell’Exacer porta Il Sorelle Ramonda Ipag a + 7 (4-11). Montale reagisce (9-13) e coach Beltrami chiama time out. Ancora vincente Trevisan con un attacco da zona quattro (11-16). Sul 14-18 Frison rientra in battuta. Dopo essere sempre state in vantaggio, le castellane si fanno raggiungere sul 22-22 ma chiudono set e partita 23-25.

A fine gara carolina Zardo commenta soddisfatta:

“E’ stata una vittoria che abbiamo fortemente voluto e ricercato e credo che sia stata anche meritata. Per il futuro credo che dovremo continuare a lavorare su quello che abbiamo portato oggi in campo, ovvero la pazienza di accettare e situazioni difficili o i break in cui non siamo al cento per cento. Dobbiamo riuscire ad avere la freddezza di non sbagliare nei momenti di difficoltà, ma di mantenere vivo il pallone e continuare a contrattaccare e difendere. Oggi non è certo stata una partita perfetta, ma ci abbiamo messo grinta e tanta voglia di fare. In questo periodo purtroppo dobbiamo fare anche i conti con le condizioni fisiche non ottimali di alcune di noi, ma siamo state brave a gestire anche quest’emergenza”.

Così commenta invece coach Beltrami:

“Questa vittoria ci voleva, perché è da tempo che lavoriamo per vincere partite complicate di questo genere. Noi abbiamo fatto di tutto per vincere e loro ci hanno tenute sempre sotto pressione facendo uscire tutte le nostre qualità. Credo che non siamo state solo fortunate oggi, ma che abbiamo costruito intelligentemente il nostro gioco. Ciò che si è palesemente visto nella prima fase di campionato è stato il grosso divario tra partite giocate a grande livello e altre in cui abbiamo solo subito il gioco avversario senza reagire. Oggi penso si sia visto un cambiamento in questo contrastando il loro gioco quando ci hanno messo in difficoltà. Noi purtroppo in questo periodo abbiamo qualche problema fisico che ci trasciniamo in parte dalla fine della prima fase di campionato, in parte sono venuti di recente. Oltre ai malanni stagionali, stiamo affrontando i dolori alle caviglie di Trevisan e Scacchetti e un risentimento muscolare alla schiena di Carletti. Proprio per questo in settimana spesso fatichiamo ad allenarci e questo certo non aiuta. Credo che il nostro quarto set di oggi sia stato una delle cose migliori viste durante tutta la stagione: siamo partite molto bene, ci siamo fatte rimontare, ma siamo comunque riuscite a gestire il carico fisico e di stress emotivo tanto da riuscire a portare la casa la partita e di questo mi ritenfgo veramente soddisfatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *